L’e-mobility è un trend in continua ascesa che sta rivoluzionando il modo di vivere la città. Le parole chiave sono flessibilità, accessibilità e sostenibilità.
Protagoniste indiscusse del futuro della mobilità elettrica sono le industrie che saranno capaci di produrre veicoli elettrici sempre più performanti e portare innovazioni digitali nei servizi informatici a favore dell’esperienza utente.

Con l’e-mobility stiamo andando incontro ad una mobilità più green grazie alla tecnologia e un occhio di riguardo verso l’ambiente, perché la mobilità elettrica comprende tutti i veicoli che, invece dei classici combustibili fossili e oli, utilizzano l’energia elettrica come fonte di energia primaria, come:

  • Veicoli elettrici
  • Mezzi elettrici ibridi
  • Trasporti che utilizzano combustibile a idrogeno

E-mobility e i trends del momento

Ecco quali sono alcune delle tendenze e-mobility del momento:

1. Mobilità condivisa:

La shared mobility si basa sul principio della condivisione di auto, bici, monopattini e scooter. I vantaggi sono numerosi, come:

Diminuzione delle emissioni di CO2, principale causa dell’inquinamento.

Riduzione della circolazione di veicoli datati con emissioni altamente inquinanti e veicoli meno sicuri e che necessitano di più manutenzione

Zero costi di parcheggio e/o garage

Possibilità di scegliere con quale mezzo spostarsi per raggiungere i luoghi desiderati anche in relazione agli orari di punta e traffico, specie se si vive in grandi metropoli

Semplicità nel raggiungimento dei trasporti pubblici, specie nelle periferie o aree meno servite

Possibilità di essere utilizzati anche dai turisti

Nessun costo di assicurazione, bollo, manutenzione

Abbonamento accessibile, specie se si pensa a ragazzi e studenti

Controllo tramite app per conoscere la durata residua della batteria e cercare la stazione di deposito più vicina

2. Connessione a bordo

Per quanto riguarda le auto, avere la connessione internet a bordo è fondamentale in termini di sicurezza per ricevere segnalazioni di anomalie, movimenti sospetti, assistenza remota. Inoltre anche il collegamento col proprio smartphone permette di conoscere in tempo reale l’esatta posizione del veicolo, anche in caso di furto, o trovare la colonnina di ricarica più vicina.

3. Infrastrutture smart

Le innovazioni digitali stanno trasformando il modo di fare acquisti, di muoversi, di vivere la città. Si punta sempre di più alla smart city, ovvero città con migliori pianificazioni urbane, sistemi di trasporto affidabili ed efficienti e sensibilità ambientale. Una città intelligente dove tutto funzioni in ottica digitale.

Fattori determinanti per l’e-mobility

Per migliorare la diffusione dell’e-mobility sono fondamentali l’autonomia della batteria e i suoi tempi di ricarica. È anche necessario investire nell’Intelligenza Artificiale, infatti, nelle vetture Tesla per raggiungere una destinazione non esiste solo il percorso più breve, ma quello ottimizzato che include stazioni di ricarica intermedie. Un esempio pratico può essere organizzare una trasferta da Torino a Milano, il computer di bordo dell’auto, dotato di intelligenza artificiale, ci suggerirà non solo il percorso più veloce ma ci indicherà anche dove sostare per ricaricare l’auto e la durata di ogni sosta in modo da ottimizzare i tempi di viaggio.

Una sfida per il futuro è che questa tecnologia che sfrutta l’Intelligenza Artificiale sia ben presto accessibile anche in veicoli di fascia media e quindi accessibile ad un mercato più ampio.